Carovigno

Bonifiche: Taranto, in 9 ammessi a bando

Sono 9 i soggetti con i requisiti richiesti dal bando di gara internazionale per abbattere la contaminazione del Mar Piccolo di Taranto che hanno superato la fase di prequalifica e sono ammessi a partecipare alla fase successiva che prevede la realizzazione della dimostrazione tecnologica innovativa. Lo rende noto la struttura del Commissario straordinario per le bonifiche Vera Corbelli. La procedura internazionale per l'instaurazione di un partenariato per l'innovazione finalizzato all'affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva, e alla realizzazione degli interventi di risanamento ambientale nelle aree prioritarie del Mar Piccolo di Taranto (seno I) mediante dimostrazione tecnologica, è stata avviata lo scorso mese di giugno. Il valore totale stimato dell'intervento è di euro 32.276.250 euro. I 9 soggetti ammessi alla fase due, dovranno far pervenire al Commissario Straordinario, entro il 22 febbraio, un plico sigillato contenente la progettazione definitiva ed esecutiva degli interventi di risanamento ambientale dei sedimenti nelle aree prioritarie del primo seno del Mar Piccolo di Taranto mediante dimostrazione. La durata del contratto d'appalto è di 635 giorni e non è oggetto di rinnovo. "Mentre va avanti il processo amministrativo per il completamento delle procedure di gara in tempi celeri - afferma il Commissario straordinario per la Bonifica di Taranto Vera Corbelli - si prosegue con le azioni previste nel monitoraggio integrato delle acque, dei sedimenti e della biocenosi del Mar Piccolo. Azione che vedrà l'estensione a tutta l'aria di crisi ambientale". (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie